domenica, aprile 27, 2008

Liga Live 2008 (fortsetzen)

Un' altra chicca promessa a Marco!!!


video

sabato, aprile 26, 2008

Ligabue 2008 Tour


Lo abbiamo aspettato...

Abbiamo applaudito il suo arrivo a Monaco....

Abbiamo saltato e pogato come dei forsennati ad ogni sua canzone.....

E' stato questo il grande evento di Domenica 20 Aprile nella :

Ligabue European Tour 2008

Dopo le serate di Amsterdam e Barcellona, dopo le due tappe krukkomanne a Berlino e Hamburg..il Liga arriva a Monaco accompagnato dal suo fedele chitarrista Fede Poggibollini e da un gruppo che lo stà accompagnando per queste tappe fuori Italia.
Il concerto si è svolto in una sala (o meglio una delle sale) del Georg-Elser-Halle. Già alle 16:00 la fila fuori al cancello era lunga...e questo ha un pò sorpreso noi tutti perchè non ci aspettavamo così tanto pubblico.
In effetti poi a conti fatti il totale era 750 persone...ben lontano dalle migliaia di fan che di solito assistono ai concerti del Liga in Italia.
Dopo un controllo blando all' ingresso (che praticamente ha permesso a tutti di portare una digitale dentro il locale) siamo andati a prender posto.
Il locale non essendo grandissimo permetteva a tutti di essere praticamente sotto al palco, diciamo che noi eravamo a una 10 di persone dalle transenne.
Il Liga, forse spinto dalla puntualità tedesca, non si è poi fatto così attendere tanto (ora inizio concerto prevista 19:00), verso le 19:15 è salito sul palco ed ha iniziato lo show.
Partendo con "Il Giorno dei Giorni" e passando per l' altra hit "Le donne lo sanno" le canzoni hanno ripercorso in breve la carriera discografica del cantante romagnolo.

Molto belli gli arrangiamenti per "Piccola stella senza cielo" e "Una vita da mediano", il palco non era grandissimo e forse questo ha costretto il Liga a non poter spaziare a destra e manca, ma sia lui che Fede hanno dato il massimo.

Il nostro gruppo esaltatissimo (Io, Manu, Cis, Noemi, Loredana, Enrico e Valentina) ha frullato alla grande saltando come grilli....in un mare di tarantole al sole!!!
Non so...forse sarà l'aria della Germania che incute paure...ma alla fine, seppur tutte le persone affianco a me era chiaramente italiani o di origini italiane, nessuno si sbracciava più di tanto e in canzoni come "Ballando sul Mondo" oppure "Lambrusco e Popcorn" eravamo gli unici (senza paura!!!) a ballare e spintonarci con allegria.

Lo show è stato bello, il Liga forse consapevole della nota fiacchezza e mosceria dei tedeschi/italioti non si è concesso più di tanto. In totale 2 ore spaccate di musica, per un biglietto non certo regalato: avrebbe potuto fare qualcosina in più!! All' appello sono mancate canzoni storiche come "Sogni di R&R" , "Quella che non sei", "Vivo o morto X"....

Ma comunque la gioia di aver visto un grandissimo Ligabue con una voce sempre bella al dente è stata tanta.

Per voi ora una chicca...the show is there!!!:


video

mercoledì, aprile 16, 2008

Inginocchiati Italia

Ci risiamo...e adesso me lo dite voi cosa devo dire alla domanda che mi faranno i miei colleghi europei: "Ma Berlusconi come ha fatto a rivincere le elezioni??" Sottointeso (ma voi italiani siete veramente cosí babbei...per non dire altro!!)

Su molti giornali leggo che la decisione presa essendo democratica deve essere accettata pur se non piace. Due terzi della nazione a forma di stivale, hanno scelto di farsi guidare per gli ipotetici 5 anni dalla coalizione di Destra. Si parla di terza repubblica...anche se magari qualcuno mi dovrebbe spiegare quale sia stata la seconda.

Si vociferava una trasformazione radicale del sistema governativo all´indomani del caso "Mani Pulite", un pó come quello che é successo nel mondo del calcio con "Calciopoli".

Ora se ci si riflette le analogie sono tante (e magari anche qualche ponte di qui e di lá): dopo che lo scandalo é stato reso pubblico, si e´sfogato come un fuoco ... di paglia dato che al giorno d´oggi al Parlamento avremo qualche decina di condannati dalla magistratura e nel mondo del calcio le persone che contavano ricoprono piú o meno le stesse sedie (magari avendo solo cambiato il cartellino sulla scrivania).
Allo stesso modo né il mondo del pallone né quello politico é stato capace di rinnovarsi, anzi si é precipitati in uno stato di malumore diffuso.

Una frase letta sul web mi ha colpito...la sconfitta devastante della sinistra radicale é stata la rappresentazione del sentore cittadino per cui i tira e molla, le rimostranze, i veti imposti da questa componente seppur al governo...ha reso impossibile la vita del governo stesso...."La sinistra é stata la malattia, l´UDC solo la febbre!!".

Ed é proprio vero, pur avendo votato rifondazione quando mi fu data per la prima volta possibilitá di voto. E´vero che forse era meglio lasciare "correre nei prati verdi dell´opposizione, questa sinistra alla maggioranza"...ma adesso non ci sono ne campi ne stalle....tutti a casa...per la prima volta a lavorare, invece di creare problematiche idealistiche.

Forse Ezio Mauro ha ragione a dire che il bipolarismo, che gli Italiani avevano paventato attraverso un referndum richiesto ... approvato e non fatto, rappresenta la fine di dialettiche politiche e di idealismi sia di destra che di sinistra. Ma guardiamoci in faccia...mentre tutto il resto dell´Europa galoppa per rivalorizzare ogni specifico settore nazionale (industria, energia, civico, politico) noi siamo ancora qui a piangere per la fine dei figli di Nenni o di Almirante.

Se é nata la Terza Repubblica forse dovremo pensare che siamo nel 21 secolo e la voglia di praticitá, di realizzare, di produrre debba superare la voglia di discutere per un´intero mandato governativo se é giusto o meno mandare una truppa in guerra o ampliare una base militare.

Il governo Prodi ha sbagliato a non pubblicizzare le sue grosse battaglie vinte (tra tutte la lotta all´evasione) lasciandosi schiacciare dalle tante parole che hanno creato lo spettro di uno stato succhia soldi tramite le tasse. Il governo Berlusconi avrá ora la capacitá di ricreare il buco economico (ciucciando tutti i soldi del Tesoretto e oltre!!) che fará sprofondare l´economia italiana a livelli argentini.
I regali che inizia a fare e che fará..li ripagheremo tutti...un pó come la storia della formica e la cicala...adesso si canta per poi piangere.

Naturalmente sia chiaro....qualsiasi problema / errore / buco economico ??? / incapacitá che la coalizione dello psiconano riscontrerá .... sará dovuto al governo precedente!!!! Semplice no!!!

sabato, aprile 12, 2008

Tedeschi allo sbaraglio

Questo post potrebbe diventare un libro a più capitoli oppure un film a puntate...la cosa più divertente e tutte queste cose sono successe nel giro di pochi giorni.

Alla fine di questo mese, io lascerò la casa di Ottobronx.
Sin dall' inizio di Aprile, Manuela mi ha aiutato a mettere le inserzioni di rito, in modo da trovare un sostituto per l' affitto. Contemporaneamente, con l' aiuto di Mico, abbiamo messo in vendita su Ebay alcuni mobili.

Questo è l'antefatto...ora le risate:

Sono..dove sono???

Sabato 5 doveva venire a vedere la casa un tipo che aveva già smollato i cabbasisi, perchè aveva voluto spostare l' incontro ad Ottobronx di circa 1 ora.
Vabbè aspettamo.....e aspettiamo.....e aspettiamo.
DRIIIIINNNNN squilla il cell e il tipo:

TP "Sono sotto casa mi aprite??"
IO "Manu ma fuori non c'è nessuno!!"

DRIIIIIIINN arisquilla il cell:

TP "Io sono a Putzbrunnerstr.4 davanti al Taengelmann"
(Nota il Taengelmann è un grosso supermercato che ad Ottobrunn si trova a circa un isolato di casa mia!!)
IO "Ma non può esse lì perchè Putzbrunnerstr. non passa davanti il supermercato??"
MANU "Mi scusi ma lei è ad Ottobrunn?"
TP "Si Si certo, ma non c'è il vostro palazzo....mi venite a prendere vi aspetto davanti al Taengelmann"

E naaaamo a prenderlo...gira che te rigira questo non c'è...ma do caxxx stà sto scemo....

DRIIIIIIIIN mo lo schianto!!!

MANU "Senta noi siamo davanti al Taengelmann ma lei non c'è....ma è SICURO di essere ad Ottobrunn a Putzbrunnerstr.4 ?"
TP "Si certo, sono sceso a Neu Perlach e poi sono andato a piedi fino a Putzbrunnerstr.4!!!"

Cioè lui era in un' altra città...lo sapeva....ma giustamente riteneva che la mia strada fosse la stessa per tutte le province della Baviera.
Un pò come dire che uno è a Piazza del Popolo a Latina e pensa che, dato che è Piazza del Popolo..se ritrova a Roma
Haaaaa scemo ma che te sei fumato la cicoria de Alexanderplatz!!!

Monaco dove??

La vendita di un armadio di Manu è andata a buon fine, aspettiamo solo che il compratore ci faccia sapere quando se lo verrà a prendere. Tutto lo scambio tra noi ed il tipo è stato mediante mail.

TP: Scusatemi ma quale Monaco???
Noi: Come quale Monaco!! Monaco di Baviera
TP: Ahhhh....io sono della Turingia (Nota la Turingia è un' altra regione della Germania!!)
Anche da noi c'è un paese chiamato Monaco!!!

Cioè io dico...te metto nell' annuncio il codice di avviamento postale....te dico Monaco e te specifico il quartiere di Monaco....te dico che puoi solo venirlo a ritirare (e quindi su Ebay ti indica a che distanza si trova l'oggetto in vendita, rispetto dove abiti)
....ma allora sei un cojote forte!!

Vengo a vedere la casa di Ottobronx...a Monaco

Un altro genio krukkone, dopo mille telefonate doveva venire Giovedì sera alle 20:00 per vedere la casa.

Ore 20:20....nessuno....io chatto con la Manu e je dico che a breve sarei andato a prendere il bus tanto il tipo non si era presentato!

Ore 20:25 la Manu mi contatta su Skype e mi scrive: Il tipo è qui da me!!!
Ore 20:26 Cooome da te??

In poche parole sto tipo aveva chiamato per cellulare Manuela, che intanto aspettava la persona che si sarebbe venuta a ritirare il comodino. Senza presentarsi al cell...aveva chiesto alla Manu la via per arrivare!!
Naturalmente la Manu gli aveva dato la SUA via!!!

Ma allora sei un testa di sacroponte...cioè devi andare a vedere una casa ad Ottobrunn e vai a Monaco???

Morale della Favola: Ormai è sicuro ... i krukki sono degli svalvolati assurdi, se perdono se nessuno li guida fino a dentro casa e se non ricevono ordini precisi vanno alla deriva convinti di aver ragione....

Che bella Milano....c' hanno messo anche il Colosseo!!!

giovedì, aprile 10, 2008

In vista delle elezioni 2008

Mi sono divertito a giocare al Politometro sul sito della Repubblica...dopo 15 domande ti visualizza su una mappa bidimensionale la tua posizione politica....ecco la risposta:


mercoledì, aprile 02, 2008

Bamberg

















Eccoci di nuovo a noi!!!

Cerchiamo di ripercorrere insieme, post dopo post, gli ultimi avvenimenti che mi hanno visto partecipe in prima linea.
Partiamo con la bellissima gita fuori porta a Bamberg. Sembra dal nome essere la città di Bambi, invece è una bellissima cittadella al confine Nord della Baviera.
Complice il fatto che Venerdì Santo è festa in Germania ed anche la presenza (ancora per poco) dell'auto a nolo, io e Manu ci siamo avventurati ai confini....bavari.

La scelta della cittadina che sorge sul fiume Donau (Danubio) mi era stata consigliata da più di un collega ed amico...allora alla fine abbiamo preso la mitica guida Routard della Germania e siamo partiti.

Certo Bamberg non è dietro casa (Ottobronx) e dopo circa 3:30 ore siamo arrivati in questa piccola bomboniera fatta tutta di ponti e rivoli...a prima vista sembra di essere ad Amsterdam (che poi io Amsterdam non l' ho mai visitata!!!!).
Il navigatore cellularitico, che sempre ci accompagna nelle nostre escursioni aus Muenchen, ci ha condotto in primis verso un Gasthof tra i più caratteristici di Bamberg. Una volta seduti e avuto il menù tra le mani con nostra grande gioia abbiamo visto che tutti i piatti del giorno erano di solo pesce....venerdì santo niente carne!!

Ma oltre il piatto di Forelle buono come non mai, l'accompagno birraiolo è stato unico. A Bamberg sin dai tempi antichi si produce una birra scura affumicata e per di più solo durante il periodo di quaresima la stessa birra viene spinata giovane.


La tradizione vuole che ai monaci (sti veci ubriacon!!) durante la quaresima non potendo mangiare nulla per il digiuno, era permesso solo di bere e quindi che se so inventanti li frati cappuccicchi???
La birra doppio malto, con lievito (Weiss/Hefe) pure affumicata...così che nel bicchiere c'erano tutte le proprietà nutritive per mantenersi in vita!!! e non svenire per la fame!!!

Salutoniiiii

martedì, aprile 01, 2008

Mercoledí 12 Marzo: Finalmente Dottoressa!!

Dopo serate sudate alla ricerca di una stampante su cui poter stampare a colori, dopo lo stress di dover correre dietro alle scadenze burocratiche...dopo tutto...alla fine la mia Manu ce l´ha fatta ed é diventata
Dottoressa Magistrale in Interpretazione di Conferenza.

Forlí (Mercoledí e Giovedí)

Il Weekend in quel di Forlí mi ha visto partecipe come spettatore di alcune discussioni di laurea veramente interessanti, si andava dall´interpretazione di Dracula di Bram Stocker alla lettura della traduzione di Scrab....fino alla creazione di un Database relazionale italo-tedesco proposto dalla Manu.

Mercoledí alle 18:00 (cosí come riportano le ore delle mie foto) e´ andata in scena la discussione di laurea in italiano ed in tedesco che ha premiato la volontá oltre tutte le difficoltá della nostra eroina con l´aspettato e sperato applauso a fine proclamazione.

Dopo aver festeggiato l´avvenuta laurea con tanto di corona di alloro in capo, abbiamo passato la successiva (mooolto meno strssante) giornata tra una discussione di laurea ed una passeggiata in quel di Forlí.

La mia impressione della cittá e´stata quella di scoperta di una cittá persino piú noiosa e umida di Latina. Le due cittá sono legate dalla architettura fascista e dalla presenza di un´aria umida che attanaglia persino nelle giornate di sole. In effetti la piazza principale é resa suggestiva dalla presenza della bella basilica e dal Municipio di chiara influenza romanica.

Bologna (Venerdí e Sabato)

La prima giornata ci ha visti girare per il mercato della Montagnola...molto simile al mercato del Martedí di Latina e al mercato del Quadrato Romano di Torino (per dare un´idea!).

Dopo aver preso via Indipendenza, ci siamo lanciati in fase shopping nei negozi che si affacciano ambo i lati sulla passeggiata sotto portico.

Arrivati in Piazza Maggiore abbiamo deciso che era ora di pappe e ci siamo diretti verso il mittico "Pasta Rito" luogo di ristoro anche durante la mia esperienza di corso militare a Firenze!

Il nostro stupore quando entrati nel ristorante, ci siamo entrambi accorti che l´aspetto (uguale in tutte le filiali sparse in Italia) era molto piú accogliente e caratteristico, dato che sembrava un ristorantino di campagna.

La seconda visita ci ha portati (dopo esserci all´inizio surgelati dal freddo alla stazione dei treni di Forlí ) alla mostra di Jacovitti nella Biblioteca della Borsa in Piazza Maggiore. Gli schizzi che riporto sono alcuni della piccola rassegna.

Dopo il pranzo e un giro piú dettagliato questa volta, ci siamo recati nel negozio di casalinghi che ci aveva nella giornata precedente colpito per la particolaritá / buon prezzo di alcuni oggetti messi in vendita. Ne siamo usciti con tre belle bustone piene di piatti e bicchieri!!

Verona (Domenica)

Prima di tornare a Monaco volevamo passare la Domenica in qualche bella cittá del Nord-Est Italia e tra Mantova, Ferrara e Verona....ha vinto quest´ultima.

La giornata uggiosa non ci ha intimiditi per nulla, ci siamo fatti una bella passeggiata incominciando dall´arcinota Arena passando per la Piazza dell´Erbe fino a raggiungere il piú noto balcone di Italia...no no non quello de Caccamo....quello di Giulietta & Romeo!!