venerdì, maggio 29, 2009

Pino Daniele Live a Monaco

Tappa Bavarese del mittico chitarrista e cantante partenopeo. Il nuovo album ed il conseguente omonimo Tour "Electric Jam" é stato il pretesto per una serata dal gusto napoletano!!!

Pino é sempre Pino...dopo essere entrato acclamato da un pubblico per la maggioranza di chiara origine partenopea, si é lanciato con due versioni "senza chitarra" di Napulé e Quando Quando.

Devo confessarvi che mentre terminava la seconda canzone, ho avuto il sospetto ed il terrore che facesse tutto il concerto solo cantando....invece imbraccia la sua Fender Stratocaster bianca e parte:

video

Le poche parole che Pino si lascia scappare tra un pezzo e quello successivo, sono per spiegare che la scaletta cercherá di raccontare la sua storia musicale.
Di fatto a parte 3 canzoni del nuovo album (tra cui la nuova hit...senza JAx grazie al cielo!!!!!), tutte le altre fanno parte degli album passati...si si anche quelli in cui cantava in napoletano (Ó mejo Pino Daniele a mio parere!).

Gli assoli di chitarra sono stati a mio parere spettacolari ed il sound come sempre potente ed avvolgente:

video

Cosí entusiasmante che il pubblico (ndr. da premettere che la platea era seduta su delle sedie in plastica preparate per l´occasione) si é alzato in piedi....casa piú assurda che rara per i tedeschi, i quali hanno continuato a rimanere seduti mentre gli italiani scalmanati cantavano ad alta voce.."E sona mooo sona mooooo!!"

video

L´unica nota non poco negativa é stata la durata della performance!! Dopo essere uscito per il classico bis (ndr. il pubblico ha iniziato a cantare "O Sole Mio!!" per far uscire Pino!), Pino prima di iniziare a cantare ha nuovamente (la seconda volta) preso il microfono per parlare e dire che sarebbe stato il suo ultimo pezzo.....e´ cosí é stato veramente!!!

Il pubblico ha iniziato a fischiare dopo che Pino era nuovamente (e per sempre) uscito dal palco, evidentemente amareggiato del comportamento del cantante che si é concesso ai suoi fan per poco meno di 1 ora e mezza!! (ndr. il costo del biglietto era di circa 38€...mica bruscolini!)

Il mio personale parare e´quello di aver assistito ad un ottimo concerto sia dal punto di vista musicale che goliardico (io, Manu, il Cis e Noemi ce siamo messi a ballá come dei forsennati!!).
Peccato non aver ascoltato canzoni per me fondamentali come "Je so Pazzo" fra tutte...ma anche come "Quanno chiove"

mercoledì, maggio 20, 2009

Canone di Pachelbel

Dopo aver ascoltato la puntata odierna di Matteo Caccia su Radio2 eccovi la canzone del mese


Schizzi di pazzia...nostra o loro?

Botta e Risposta:

Franceschini: "Il premier rinunci all'immunità"

seeeeeee ce stai pe crede! Co tutto er sudore che hanno versato per il mafiolodo Alfano!

Berlusca avverte: "Da questi giudici non mi farò processare"

Strano vero?? Strano che quando ieri era uscita la notizia sui giornali per la sentenza Mills, la prima cosa che avevo pensato era che il Berlusca avrebbe attaccato la magistratura che é brava,amica, vicina al Premier quando lo assolve e cattiva, di sinistra, una certa magistratura quando lo condanna....semplice pensiero di un malato di mente!

Aggiornamento

Fabrizio Cicchitto aggiunge: ''Oggi vale il lodo Alfano perché altrimenti subiremmo una destabilizzazione totale di tutto il sistema politico italiano in un momento delicatissimo''.

Destabilizzazione é una parola che introduce una stabilitá (mancante)...stabilitá che nel nostro paese non esiste!!! Quindi faciteme ´o piacer di destabilizzarvi dai piedi!!

martedì, maggio 19, 2009

Dittatura legalizzata


C´era il periodo in cui, tra i banchi di scuola, non volava una mosca perché la maestra di lí a poco avrebbe interrogato. Nessuno parlava...molti ripiegavano la testa come a nascondersi in modalitá struzzo...ma alla fine prima o poi ti toccava.

Con queste ed altre esperienze, alcuni di noi sono cresciuti pensando che vivendo in uno stato di diritto, bisogna rendere conto delle proprie azioni nei confronti di un sistema che di contro dovrebbe assicurare un giusto metro di valutazione.

Ormai in Italia tutto questo non vale piú, o meglio non vale per il cittadino comune. Leggasi comune sotto la seguente accezione:

- cittadino senza depositi milionari in banca o immobili, un poveraccio comune insomma
- cittadino che non ha parenti, amici, amiche, santi, patroni e protettori che lo possono aiutare a migliorare la sua condizione di poveraccio cui sopra.
- cittadino che non si distingue tra la comunitá per atti eclatanti: non é belloccio, arrogante, volgare, urlatore, mascalzone, ladro, puttaniere, bestemmiatore o santo...quindi non é mai stato in TV.

Ecco per una persona che si ritrova in questi punti sopra elencati di fatto "LA LEGGE NON E´UGUALE PER LUI!!"

Per tutti gli altri e per chi ci dovrebbe rappresentare come Stato/Parlamento/Dirigenza industriale ecco cosa accade:

"La sentenza dice che Berlusconi ha fatto operazioni illecite e che quindi Berlusconi, se non ci fosse stato il lodo Alfano, sarebbe stato condannato anche lui per questi reati"

Non penso ci sia bisogno di aggiungere altro!!

lunedì, maggio 18, 2009

Che faccio me fermoooo???

Il post di oggi é solo un consiglio di lettura di un articolo di giornale (Repubblica).
Si parla della "lenta" protesta dei ciclisti del Giro, che ieri hanno pedalato metá del percorso a passo d´uomo.
Sono rimasto molto stupito dalle critiche mosse da Cassani, Cipollini, Bartoletti e quanti altri hanno avuto un microfono in mano ieri sera durante il TGiro.
Critiche contro la decisione da parte dei ciclisti di fermarsi per rendere chiaro che il percorso di Milano era pericoloso.
Ma come...invece di commentare le immagini di auto parcheggiate sulle curve del percorso e lungo punti critici...ci si é soffermati sull´"autogol" (ref. Cassani) dei ciclisti nel decidere di fermarsi ?
Ho capito che non era normale fare i primi giri a passo d´uomo e poi fare la volata come da cartello...ma sono rimasto deluso e sopreso dell´attacco nei confronti di Armstrong (che non mi é neanche simpatico!) e di Luca per la decisione presa.

Dopo la lettura di quest´articolo ho capito di non aver avuto solo io questa impressione:

Blog Trotter

giovedì, maggio 14, 2009

Padre Maronno

Bella a tutti!!!

Ultimamente ho scritto dei post critici su quel che ci/mi accade intorno tralasciando i post piú scanzonati dedicati alla mia vita a Monaco.
Vi giuro che a breve posteró un resoconto delle nostre avventure, di sicuro la bellissima gita a Berlino...nel mentre vi saluto e vi regalo un bellissimo video che mio frato Marco mi ha fatto vedere l´ultimo weekend passato a Latina.

martedì, maggio 12, 2009

La maglia ed il Cowboy


Pronti partenza....giro!!!

Eccoci di nuovo davanti allo schermo di Rai 3 per gustare il centenario del Giro d'Italia. Per chi come me, è amante delle due ruote senza motore..questo è il periodo in cui rinasce la passione ciclistica lasciata un pò da parte durante l'inverno.

Questo post però lo voglio dedicare ad un ciclista (mio conterraneo)che quest'anno non parteciperà al Giro : Filippo Simeoni.

Ragazzo del '71 è il campione italiano in carica. La sua squadra doveva partecipare al giro...ma così non è. La motivazione non si riesce a leggere sui giornali, che parlano solo del vecchio rancore tra Filippo e Lans.

Allora cerchiamo di far chiarezza. Circa 5 anni fa...eravamo al Tour 2004 una strana tappa vede come protagonisti proprio Filippo Simeoni e Lans Armstrong.
Succede che durante la tappa, Lans che vestiva la maglia gialla decide di andare a riprendere Filippo che era scattato. Ora la cosa sorprendente era che Simeoni non era uomo di classifica...allora perchè Armstrong avrebbe dovuto fare er boro e andare a riprendere il ciclista laziale (by Sezze)???

Un rancore che Lans portava dentro per essere stato chiamato in causa proprio da Simeoni per un fatto di doping. Quoto l'articolo di Repubblica anno 2004:

"...Simeoni è uno dei pochi corridori italiani ad aver ammesso, in una deposizione al processo contro il dottor Ferrari, di aver fatto uso di doping. Ha pagato e ora conduce la sua battaglia in gruppo. In quella deposizione aveva anche tirato in ballo Armstrong guadagnandosi una querela per diffamazione in cui il campione statunitense lo ha definito "mentitore assoluto"...."

Questo rancore ha portato nel 2009 a far prevalere nuovamente la legge del soldo e del leccaculo all'italiana...su quella della giustizia.
Dato che il nostro amico cowboy amerricano ha deciso di ritornare a correre ed ha scelto come gran parterre proprio il 100 del Giro....tutti appecorinati alle sue scelte...tra cui....NO SIMEONI.

La verità amici miei è che è facile parlare di doping, di mele marcie nel ciclismo....ma nessuno parla della fame di soldi che del doping si fa strumento.
Il caro Lans, con tutto che ha vinto battaglie più importanti (ref. lotta contro il tumore), di quei farmaci per le cure...forse forse si è fatto scudo per altri farmaci meno salutari.
Il fatto è che un ragazzo che diventa Campione d' Italia e non viene chiamato al Giro, doveva essere una notizia bomba...con una eco tre volte più forte della venuta del peyote texano.

Invece ancora la Repubblica recita due righe sulla vicenda della riconsegna (GIUSTISSIMA!!) della maglia tricolore da parte di Simeoni alla federazione italiana.

Amici ciclisti...non ho ancora sentito nessun commento a riguardo da parte degli addetti ai lavori del giro...mi riferisco a Davide Cassani e Co.
Leggo con amarezza che Simeoni per il suo comportamento è stato deferito....vorrei che qualcuno parlasse per mettere in luce un comportamento dapprima giusto nel riferire di dopati e dopatori e successivamente emblematico come quello della restituzione della maglia tricolore.

ITALIANI SVEGLIATEVIIII!!!

martedì, maggio 05, 2009

Coincidenze malate

Similitudini....coincidenze...la storia ciclica che come un nastro di Möbius non ha faccia ma si ripete sempre:

1.

Il potere é necessario...la bellezza vincente:

http://www.libreriauniversitaria.it/mussolini-donne-fusco-carlo-sellerio/libro/9788838920943


http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/elezioni-2009-1/diciottenne-berlusconi/diciottenne-berlusconi.html


2.

L´estraneo deve essere depurato della sua colpa dell´essere diverso:

http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/ddl-sicurezza-5/rivolta-prof/rivolta-prof.html

http://www.storiain.net/arret/num74/artic1.asp


Ci sarebbero ancora tanti altri articola da correlare....la crisi economica, la Chiesa reazionaria e forte di amicizie politiche. Ma anche il popolo addormentato, anestetizzato ora con l´uso del tubo catodico come allora con le parate in piazza e la fanfara del primato italico.

Amici miei, sono davvero dei brutti momenti quelli che stiamo vivendo tutti...forse molti di voi non hanno i miei stessi timori e possono ritenermi un´allarmista...ma dal di fuori (Germania nel mio caso) le luci dei riflettori sparati sui cittadini italiani per confonderli, sono soltanto delle deboli luci e tutto lo schifo che non si riesce a vedere arriva come odore marcio.

Ormai la dittatura o democrazia autarchica come la si vuol chiamare si stá completando. Avrá un altro nome (non piú fascismo) ma basta leggere i giornali dell´epoca che anticipó il ventennio per capire che ci siamo di nuovo ricascati!!

Svegliatevi o scappate...ma sbirgatevi!