mercoledì, novembre 17, 2010

Notizie e notizie

Ci sono alcune notizie che devono essere sbattute in prima pagina. E´come urlare in mezzo a tanta gente.
Ci sono altre notizie che invece finiscono in ultima pagina. Sono quelle che la gente non sentirá.
Oggi ad esempio e per radio e per mezzo stampa é stato reso noto il risultato della terza inchiesta giudiziaria sulla "Strage di Piazza della Loggia".
Sul sito del Fatto Quotidiano, questa notizia si trova nella pagina principale del sito.

Sul sito della Repubblica, questa notizia si puó ritrovare solo nella sezione "Cronaca" del sito.

Perché un fatto cosí importante per la storia italiana, risulta avere piani di importanza differente. Consiglio a chi vuole di guardare la puntata di Blue Notte dedicata (basta cercare su youtube).
Ci sono tante risposte che questo Paese non ha ancora dato a noi Italiani e continua a nascondere a noi ed a se stesso la veritá.
Ma la veritá é molto spesso celata anche grazie al voler dimenticare la domanda. Sono passati 36 anni da quel momento, da quei giorni cosí tesi per la storia Italiana. Il tempo ha cancellato, celato, oscurato reso ancor piú difficile sapere perché, sapere come e chi?
Ma se anche oggi, che viviamo in una societá cambiata anche grazie a cio´ che successe allora, cerchiamo di non ricordare cosa successe, cosa rimane della nostra storia?
Una pagina da ricercare su Wikipedia?

Io vorrei che ognuno di noi potesse sapere cosa successe...sarebbe giá un buon punto di partenza!

martedì, settembre 28, 2010

Maledetti Koelbeck



Moin a tutti.
Colgo l´occasione di una giornata meno stressante del solito per dedicare un post al passato. Voglio raccontarvi la nostra esperienza nel lasciare l´appartamento in affitto a Monaco.
Lo faccio perché non sono il solo che a Monaco di Baviera é incappato in problemi (piú o meno gravi) con i propri padroni di casa.
Prima di iniziare il racconto, permettetemi di fare una considerazione iniziale. Che quanto vi stó per raccontare puó succedere in tante altre cittá del mondo, su questo non ci piove. Cosa strana peró é il modo subdolo con cui gli ottuagenari proprietari di case di Monaco intaschino i soldi della caparra a fine affitto, metodologia riscontrata in diverse occasioni.

La mia esperienza purtroppo negativa é questa:
Circa 2 anni fa io e Manu abbiamo preso in affitto un locale di 70mq in zona Giesieng. I padroni di casa erano (come spesso accade a Monaco) due anziani pensionati. Una coppia sposata senza figli ma con tanti soldi essendo padroni di piú di una palazzina!!
Lui, il signor Koelbeck, era un tipo pacioso e succube della moglie vera detentrice della grana.
La casa ci fu data perfettamente rinnovata (ci tengo a sottolinearlo) e con un laminat nuovo (del tipo economico ma nuovo).
Come detto, dopo circa 2 anni ci dobbiamo trasferire a Brema e quindi iniziamo le pratiche per la chiusura dell´affitto. Giá durante la firma del contratto avevamo chiesto espressamente la possibilitá di non dover pagare alcuna mensilitá nel caso noi avessimo trovato un nuovo coinquilino. I due simpatici vecchietti ci dissero che non c´era alcun problema.

Qual´era il problema?? Il contratto poteva essere risolto solo dando un preavviso scritto con 3 mesi di anticipo. Dovendo noi lasciare la casa da lí a due mesi non volevamo lasciare una mensilitá alla simpatica coppia anziana.

Manu parte con la ricerca del nuovo coinquilino ed ecco il primo shock...I signori Koelbeck sono dei razzisti della prima ora (quella del tempo di Adolf per capirci)!

Intervistiamo un ragazzo egiziano che ha vinto un dottorato a Monaco, ma non va bene perché gli egiziani portano gli scarafaggi
Intervistiamo una coppia indiana...mamma mia quelli fanno le loro cosacce davanti alla finestra!!
Troviamo un signore molto distinto francese....e direte voi...mo che avranno da dire i vecchiacci?
La signora al telefono con Manu, dopo aver appreso che un signore francese chiede trafelata: "Mi scusi di che colore é?" Manu risponde:"Cosa?" ... la vecchia "Il francese é mica per caso di colore?!?!"
Manu non riusciva a credere alle sue orecchie...la vecchia si stava giorno dopo giorno trasformando nella strega di Hansel e Gretel.
I Koelbeck continuavano a negare altre proposte da noi fatte adducendo scuse sempre piú da appartenenti alle SS.

Finalmente, proprio i Koelbeck ti trovano una coppia giovanissima e spiantata che desidera entrare in casa giusto ad Aprile...evitandoci dunque la spesa della mensilitá.
Bene pensiamo noi: E´fatta!!
Chiediamo al vecchio Koelbeck quanto ci dovrá mettere per ripitturare, mettere a posto laminat e quant´altro e la sua risposta fu:
"In 3, 4 giorni dovrei farcela".
Noi quindi ci spacchiamo il cosiddetto per lasciare l´appartamento il 28 Marzo lasciando i 3 giorni finali del mese per il nostro simpatico vecchio padrone di casa.

Per oltre 3 mesi silenzio totale, e pensare che la cappara sarebbe dovuta essere restituita in poche settimane. Diverse telefonate al signor Koelbeck che risponde in due occasioni: "In questa settimana riavrete la caparra".
Dopo un altro mese riceviamo una lettera dai Koelbeck in cui vengono riportati tutti i costi che sono stati sottratti alla caparra per i seguenti motivi:

1. Non aver dato il preavviso di 3 mesi per la chiusura del contratto (ma come avevamo detto che non ci sarebbe stata alcuna mora nel caso in cui....)

2. Metá mensilitá di Aprile (ma come noi ce semo scapicollati per andarcene via prima!!)

Conclusione della storia

I Koelbeck come molti altri "Bavaresi" di Monaco hanno approfittato della nostra buona fede. Avremmo potuto muoverci per vie legali...ma ne valeva veramente la pena? E poi quanti cavilli ci saranno sul contratto d´affitto ?!?!

I Koelbeck non sono unici in questa pratica inetta; un mio collega francese (che lasciava mensilmente oltre 2000€ al mese al suo padrone di casa) ha evitato il pagamento degli infissi dell´appartamento grazie a delle foto fatte prima di entrare in casa dove si appurava che il danno era giá presente (come ben sapeva quel gran furbone del padrone di casa).

Ma c´é anche la rivincita degli inquilini; JR mio collega (sempre francise!!) sapendo che il suo padrone di casa si era comportato in modo indegno con un nostro altro collega (e suo amico) se n´é tornato in Francia lasciando sí la caparra ma:
non avendo pagato 2 mensilitá
non avendo pagato il conguaglio annuale (e quelli so tanti soldi)
e soprattutto andandosene senza aver ripitturato i muri (avendo tre bambini piccoli...immaginate i graffiti sui muri!!)

P.S: Concludo chiarendo il fatto di aver accentato la parola "Bavarese". Un mio collega di OHB ha trovato da poco una nuova sistemazione, piú grande e vicina a lavoro. Avrebbe dovuto anch´egli dare 3 mesi di preavviso ai suoi padroni di casa...ma loro gli hanno risposto:"Per noi te ne puoi andare quando vuoi...se hai trovato qualcosa di meglio, siamo contenti!!"

lunedì, settembre 06, 2010

Casa a Brema ( Aggiornamento 0.1)

Di corsa e dopo tanto tempo scrivo un post per dare evidenza del continuo nuovo ambientamento a Brema.
La foto che vedete e´frutto del lavoro di questa scorsa domenica ed é la nostra nuova (doppia) libreria by Kartell.
Questa simpatica libreria in materiale plastico ha richiesto un notevole sforzo nel sagomare e modellare il "nastro" blu e bianco per dar infine forma alla libreria "Sogno di una farfalla"!!!

Chi di voi si spingerá a vedere con piú attenzione l´immagine, scoprirá che la libreria ospita giá un libro....é il bellissimo regalo dei miei amici di Monaco, un libro fotografico con tutte le nostre foto ed i nostri momenti piú belli impressionati su carta.

mercoledì, giugno 09, 2010

Barcollo

Ecco a voi in anteprima il secondo inedito dei Litfiba (Stato Libero dei Litfiba)

Barcollo

Giungla giungla che vita assurda
Sempre a correre o a farmi mangiare
Anche oggi per i predatori
Sarà una giornata di festa
Poi l’ABC è quotidiano
Cambia sempre le sue regole
Sopravvivere mi mette i sassi
Tra mille trabocchetti

…Eh Barcollo Barcollo
Ho perso il mio controllo
In equilibrio sul rasoio
Io resisto fino in fondo
Ma Barcollo Barcollo
Oscillo sul mio mondo
Non m’arrendo e non crollo
Resto in sella fino in fondo…

Pesce grosso mangia pesce piccolo
E’ la catena che alimenta la fame
Sono lo schiavo in evoluzione
Prima mi chiamavi terrone (già)
Io pago il prezzo e non c’è resto (no)
Quanto costa un grammo di libertà?
Di prender colpi e difenderci
Siamo i campioni del mondo

…Eh Barcollo Barcollo
Ho perso il mio controllo
In equilibrio sul rasoio
Io resisto fino in fondo…

Bocca grossa mangia bocca piccola
Pesce grosso mangia pesce piccolo
Uomo grosso mangia uomo piccolo, piccolo
Voce grossa mangia voce piccola

…Eh Barcollo Barcollo
Ho perso il mio controllo
In equilibrio sul rasoio
Io resisto fino in fondo
Ma Barcollo Barcollo
Oscillo sul mio mondo
Non mi arrendo e non crollo
Resto in sella fino in fondo…

lunedì, maggio 31, 2010

Erlangen 2010

Anche quest´anno si é fatta baldoria in quel di Erlangen.
Weekend di birra e risate con in piú la voglia di rivedersi tutti insieme di nuovo. L´appuntamento é stato fissato per i giorni 28-30 Maggio con arrivi da svariate parti della Germania: Monaco (Cis&Noe, Andrea&Brigitte), Brema (Ale&Manu) e Stoccarda (Paola&Sylvain).

Il manipolo di eroi si é radunato in formazione ridotta, giá nel primo pomeriggio di Venerdí con assalto alle botti di birra ed annessa magnata dal Kebabbaro di turno.
Sabato sera (dopo una leggera razzia agli Outlet di zona) tutto il gruppone si é finalmente riunito per ballare, ridere ed aggiornarsi sulle reciproche novitá.
Malgrado il tempo beffardo (diluvio incredibile da qualcuno rinominato "Tempesta Salvatore!) i nostri prodi non si sono scoraggiati ed hanno improvvisato un Pijama Party in albergo.

Il Weekend si é concluso con un Brunch in quel di Norimberga con annessa passeggiata burpdigestiva...rimane come sempre la gioia di aver passato ore piene con i nostri amici e la tristezza che il tutto sia (come spesso accade) durato troppo poco!!

giovedì, maggio 27, 2010

Birre Belghe...64 bottiglie il nostro bottino

Questo post é tutto per Americo....é stato lui il primo a parlarmi delle buonissime birre belghe e della disumana varietá prodotta in Belgio.

Quando eravamo in Belgio abbiamo bevuto birre al doppio malto, al triplo malto, alla ciliegia...ma niente in confronto a quante ce ne semo riportate a casa

Amerí guarda un pó:





venerdì, maggio 21, 2010

Prime impressioni su Brema

Dopo piú un mese dal nostro arrivo a Brema, mi pare d´obbligo un post sulle mie prime impressioni di questa nuova vita nel Nordissimo Nord tedesco.

Molti di voi mi hanno giá sentito entusiasta per la nuova avventura, ancor di piú lo sono per questi giorni carichi di sole e novitá. La cittá nel suo piccolo é amabilissima e al momento assolutamente tutta da scoprire. Molto tempo é costato (soprattutto alla Manu) la ricerca della nuova casa (trovata!!) e questo ha ridotto la nostra perlustrazione minuziosa della nostra nuova cittá.

Abbiamo sorpreso tutti (ma non noi stessi) con la rapiditá con cui ci siamo ben ambientati. Sicuramente ad aiutarci é stata l´esperienza di aver giá vissuto anni all´estero ed in piú la forte simpatia con cui si sono approcciati gli abitanti di Brema alle nostre richieste.
Al momento dunque abbiamo una casa, ci siamo iscritti ad una societá di car sharing (ed abbiamo giá provato il tutto nel nostro lungo scorso weekend in Belgio), abbiamo deciso di fare una bella tessera annuale sia per i mezzi di Brema che con la Bahn tedesca (tanto per ricordarci che Brema é si bella...ma vogliamo anche girare e visitare altre cittá).

La mia klappfahrrad mi accompagna tutti i giorni da nel tragitto da casa al lavoro (e ritorno), ed ora mi seguirá anche nella nuova palestra in cui mi sono iscritto (klappfahrrad = bici piegevole).

Il corso nuovo di tedesco é giá iniziato da un pó e lo trovo veramente congeniale al mio livello (ancora basso) di lingua krukka: 5 allievi allo stesso livello con voglia di imparare...ma senza strafare.

Tante cose vero?? A questo non posso non aggiungere un piccolo Slideshow delle nostre giornate qui a Brema nei giorni della Pasqua passata

lunedì, maggio 03, 2010

Giovani Talenti...nello Spazio

Alessandro Gugino, 32 anni, è un ingegnere aerospaziale formatosi a Roma. Dopo un'esperienza nell'Aeronautica Militare e un incarico da consulente a Torino, decide di lasciare l'Italia, trasferendosi a Monaco di Baviera. Poche settimane fa l'ultimo salto professionale: Brema, profondo nord della Germania, dove lavora per un'importante società tedesca quale Responsabile della verifica a livello di sistema. Alessandro è impegnato in prima persona nel progetto spaziale europeo Galileo, il più significativo messo in campo dall'Ue negli ultimi anni.
Ospite della puntata è il professor Paolo Teofilatto, Ordinario di Meccanica del Volo presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale di Roma. Con lui affrontiamo la delicata questione di un Paese -l'Italia- che pur producendo ottimi ingegneri, ha scelto una politica industriale che fornisce loro limitati sbocchi professionali, obbligandoli sempre più all'espatrio.

mercoledì, aprile 28, 2010

On Air su Radio24!!!!

Ragazzi il vostro Diablo é On Air in Radio!!!


Tempo fa sono stato contattato da Sergio Nava per partecipare ad un programma radiofonico in onda su Radio24. Il programma si chiama "Giovani Talenti" ed ogni sabato propone storie di ragazzi che hanno deciso di vivere e lavorare all´estero.
Il programma si propone di capire le motivazioni di questa scelta ed in studio l´ospite della settimana presenta la sua carriera professionale e dibatte con il presentatore ed un ospite invitato ad hoc.

Nel mio caso, in trasmissione con me c´era il professore Teofilatto di Ingegneria Aerospaziale che é stato molto gentile nel partecipare a questa esperienza radiofonica.

La trasmissione verrá trasmessa questo Sabato 1 Maggio alle 15:00

Vi aspetto tutti puntualiiiiii

lunedì, aprile 26, 2010

Sole Nero

In anteprima il nuovo graffiante pezzo dei redivivi Litfiba:


Ascolta il brano

Sole Nero

faccio a botte coi miei sogni
coi miei desideri
con l’inferno e il paradiso
qui nei miei pensieri

voglio tregua da me stesso
e ballo coi fantasmi
soli lune stelle, eclissi
un immensità
dove io ti cerco
tra luce e buio a metà

splende su di noi
e illumina il cammino
che ci sta davanti
brucia dentro e poi
rivedo la mia vita tutta in un istante

è un sole nero
sul mondo che ci aspetta
e non fa complimenti

sono il figlio delle radiazioni
delle televisioni
delle dosi di veleno della mia città
dove il dio cervello
è pieno o vuoto a metà

splende su di noi
e illumina il cammino
che ci sta davanti
brucia dentro e poi
rivedo la mia vita tutta in un istante

è un sole nero,
sul mondo che ci aspetta
e non fa complimenti

è un sole nero….

splende su di noi
e illumina il cammino
che ci sta davanti
brucia dentro e poi
rivedo la mia vita tutta in un istante

è un sole nero,
sul mondo che ci aspetta
e non fa complimenti

è un sole nero
è un sole nero

domenica, aprile 25, 2010

Villasimius da Manuale è online!!

Eccoci di nuovo a voi con una novità!!

Finalmente il sito http://www.villasimiusdamanuale.it è diventato un dominio...che significa???

Che non dovrete più digitare la stringa infinita a cui faceva riferimento il sito, ma come tutti i siti web seri che si rispettino, ora anche il nostro sito web ha un suo indirizzo primario!!!

Vi aspettiamo numerosi (e sul sito e in Sardegna!!!

Un weekend da turista!!

Un salutone a tutti da Monaco!!!

video

venerdì, aprile 23, 2010

Trasloco verso Brema

Carissimi amici miei come racconto del trasloco Monaco - Brema poche parole e tante foto....

Meine Liebe, Ich möchte Ihnen die Bilder des meines Umzugs statt viele Wörter schauen...



Ed ora un grande protagonista del nostro viaggio.....il Babbone.


domenica, aprile 04, 2010

Agli amici di Monaco

E' sempre difficile salutare le persone care, soprattutto se si è condiviso insieme un periodo lungo ed intenso. Questi 4 anni a Monaco sono stati per me banco di prova di vita vissuta all' estero. Precedentemente avevo vissuto a Torino, ma se pur lontano da casa, mi trovavo in territorio italico. L'avventura a Monaco invece, ha aperto il viatico per un'esperienza che tuttora mi spinge a mantenere la mia vita fuori dalle mura patrie.
Vivendo all'estero i contatti con persone che ti sono vicine e nel modo di vedere il mondo e nell'esserti congeniale al tuo spirito libero, si stringono più forti.
Vorrei dunque salutare, con la certezza di rivedersi quanto prima: Noe&Davide, Enrico&Kathe, Delphine, Salvatore&Sibylle, Rufus, Dimitri, Loredana, Andrea, Marco&Barbara e tutti gli altri matti matti amici che mi hanno accompagnato per questi 4 anni lungo le strade bavare. Vorrei anche salutare i miei colleghi di lavoro più stretti: Emanuele, Jean-Regis e Fabien.

Vi tengo tutti nel cuore e l'immagine di questa foto dice più di tante parole:

venerdì, aprile 02, 2010

I Litfiba sono tornati!!!

Tutti sapevano che Ghigo e Piero si erano finalmente messi d'accordo (e magari non avevano mai veramente litigato) per ritrovarsi sul palco a ben 12 anni di distanza dallo scioglimento del gruppo rock che ha cambiato generazioni tra cui la mia. Pochi invece sapevano che il concerto a Monaco di Baviera sarebbe stato l'ultimo concerto della coppia "diabbolica" Manu & Ale prima della loro partenza per Brema.

Il concerto è stato assolutamente uno spacco assurdo, ad iniziare dal fatto che gli astanti saranno stati un 100naio, nulla a che vedere con gli stadi tutti già esauriti per le tappe italiane. Praticamente eravamo in braccio a Piero durante tutto il concerto...una goduria assurda.
Pensateci un attimo: chi altri a Milano, a Roma oppure a Firenze potrà godersi così da vicino i Litfiba come a noi ci è stato concesso???

I Litfiba sono saliti sul palco ed hanno attaccato Proibito (la scaletta era già nelle nostre menti grazie a Rufus ed il Cis) con la forza di un tempo. I ritmi, i riff di Ghigo la voce di Piero, sembra che il tempo non sia passato.
Ma se poi ti soffermi sulle basette imbianchate di Piero e sulla coda ormai poco folta di Ghigo, ti viene da pensare che forse forse gli anni sono passati...e non solo per loro.

La potenza rock dei Litfiba ci ha travolti e cullati dalle prime note fino alle ultime...2 ore e 15m di un concerto che ha percorso tutte le canzoni storiche del gruppo. Alla faccia di Pino Daniele e Ligabue che a Monaco avevano suonato per poco più di un ora e mezza senza neanche un bis!!!

Il Cis alla fine ci ha anche rimediato il plettro del Ghigo e che ora custodisce come una reliquia.

Bene è ora di farvi vedere e sentire un pò di rock puro....quello che stavate tutti aspettando


I LITFIBA SONO TORNATI!!!!


video

El Diablo

video

Ingresso & Proibito

giovedì, marzo 25, 2010

Un nuovo inizio....

Cavolo é passato davvero tanto tempo dall´ultimo mio post!!!!

Bene questo che scrivo é forse l´ultimo post da Monaco di Baviera (sicuramente ne inseriró uno con le foto dell´acquario...Lazzaro te l´avevo promesso!!).
Ebbene sí cari miei e caro mio blog....nuovo giro nuovo divertimento.
Il titolo del blog cambierá presto in

Turista per scelta....a Brema


eh eh piccoli turisti crescono. Ecco dunque la coppia diabbolica o "ManuAle" alle prese da un mese con i preparativi per il trasloco.
Ci stiamo avvicinando alla data di partenza e non vediamo l´ora di mettere piede nella nuova casa a Brema.
Abbiamo iniziato con gli scatoloni prima per poi correre dietro alla vendita dei mobili e trovare poi un nuovo coinquilino per la casa di Monaco.
E´un grande stress ma siamo sicuri che la possibilitá di questa nuova esperienza valga tutto ció.
Vorrei dedicare un post a parte per tutte le persone che lasciamo qui e finire questo post dicendo

.....Brema stiamo arrivando!!!